SINCE 1977

La prima edizione de “La Marcia delle Ville” fu organizzata nel 1977. Fu quindi chiamata “Marcia della Villa” e riguardò solo una villa – Villa Reale – a Marlia. In seguito, grazie agli sforzi degli organizzatori, al sostegno del Comune di Capannori e alla collaborazione attiva dei proprietari delle ville, è aumentato il numero di case storiche che sono entrate a far parte del circuito del mese di marzo. Oggi ce ne sono ben 11 nella giostra del “March”.

Qui sono citati in ordine di marzo: Del Vescovo, Orlando, Mansi, Lazzareschi, Torrigiani, Brughier, Guinigi, Rapondi, La Badiola, Villa Reale e infine “L’Osservatorio”, ex osservatorio astronomico costruito da Maria Luisa di Borbone e progettato dell’architetto Lorenzo Nottolini nei primi anni del 1800, da quale piazza si gode una vista mozzafiato sulla piana di Lucca.

Immagine2

176 corridori hanno preso parte alla prima edizione nel 1977. Nel 1982, solo cinque anni dopo, i partecipanti erano più di 1700. Il numero di partecipanti è gradualmente aumentato fino a diventare 4000 alla fine degli anni ’90. Le prime edizioni del nuovo millennio hanno portato tra 4300 e 4600 partecipanti. Nel 2007 inizia quello che molti hanno soprannominato il fenomeno “Marcia delle Ville” dopo un altro record di presenze che culmina con il clamoroso successo del 25 aprile 2015 con la presenza di oltre 16.300 partecipanti. Un risultato stratosferico che proietta “La marcia delle Ville” tra le marce più frequentate a livello nazionale. Un nuovo Record si ha nell’edizione numero 42 del 2018, quindo si toccano le 20.000 presenze.

La prima edizione de “La Marcia delle Ville” fu organizzata nel 1977. Fu quindi chiamata “Marcia della Villa” e riguardò solo una villa – Villa Reale – a Marlia. In seguito, grazie agli sforzi degli organizzatori, al sostegno del Comune di Capannori e alla collaborazione attiva dei proprietari delle ville, è aumentato il numero di case storiche che sono entrate a far parte del circuito del mese di marzo. Oggi ce ne sono ben 11 nella giostra del “March”.

Qui sono citati in ordine di marzo: Del Vescovo, Orlando, Mansi, Lazzareschi, Torrigiani, Brughier, Guinigi, Rapondi, La Badiola, Villa Reale e infine “L’Osservatorio”, ex osservatorio astronomico costruito da Maria Luisa di Borbone e progettato dell’architetto Lorenzo Nottolini nei primi anni del 1800, da quale piazza si gode una vista mozzafiato sulla piana di Lucca.

Immagine2

176 corridori hanno preso parte alla prima edizione nel 1977. Nel 1982, solo cinque anni dopo, i partecipanti erano più di 1700. Il numero di partecipanti è gradualmente aumentato fino a diventare 4000 alla fine degli anni ’90. Le prime edizioni del nuovo millennio hanno portato tra 4300 e 4600 partecipanti. Nel 2007 inizia quello che molti hanno soprannominato il fenomeno “Marcia delle Ville” dopo un altro record di presenze che culmina con il clamoroso successo del 25 aprile 2015 con la presenza di oltre 16.300 partecipanti. Un risultato stratosferico che proietta “La marcia delle Ville” tra le marce più frequentate a livello nazionale. Un nuovo Record si ha nell’edizione numero 42 del 2018, quindo si toccano le 20.000 presenze.

Hanno detto di noi…

STAMPA
STAMPA3
Uno dei primi percorsi della Marcia

Uno dei primi percorsi della Marcia

STAMPA2
STAMPA4
 La carica dei 20.000

La carica dei 20.000

Immagine1

Giornale digitale Il Tirreno

Edizione 42, anno 2018

Marcia delle Ville

Giornale digitale Noi TV

42esima edizione, anno 2018

⇓     

Immagin2e
coperti1na
p 23
p 33

LA MARCIA

Con più di 19.000 presenze toccate il 29 aprile 2018 ha battuto tutti i record per le non competitive nella regione. La manifestazione inizia al mattino con la partenza libera alle 8:00 e si protrae fino alle 13:00.
I tre punti cardine di questo successo sono: Il paesaggio, i ristori e l’organizzazione. Tutto questo fa si che la Marcia delle Ville sia un evento podistico, molto partecipato. 

Una manifestazione di così importante partecipazione è molto complessa e necessità sia di impegno da parte dell’associazione ma anche dei partner, istituzioni e degli sponsor senza il cui contributo economico non ci sarebbero le risorse per farla.

LA MARCIA

Con più di 19.000 presenze toccate il 29 aprile 2018 ha battuto tutti i record per le non competitive nella regione. La manifestazione inizia al mattino con la partenza libera alle 8:00 e si protrae fino alle 13:00.
I tre punti cardine di questo successo sono: Il paesaggio, i ristori e l’organizzazione. Tutto questo fa si che la Marcia delle Ville sia un evento podistico, molto partecipato. 

Una manifestazione di così importante partecipazione è molto complessa e necessità sia di impegno da parte dell’associazione ma anche dei partner, istituzioni e degli sponsor senza il cui contributo economico non ci sarebbero le risorse per farla.

PAESAGGIO

La marcia si svolge per lo più sulle colline a nord est della cittadina di Marlia, in un contesto naturale e paesaggistico di rara bellezza, nel quale le molte ville attraversate (dalle quali la marcia prende nome) sono al centro dei vari percorsi di 3,5 -7 -10 – 16 – 20 e 28 Km, e visitarle aumenta la gioia di quanto si và a scoprire passeggiando o correndo.

RISTORI

Nei vari ristori lungo i percorsi fino al ristoro finale sono disponibili svariate quantità di cibo e bevande, dalle torte ai panini e affettati, pasta al pomodoro, frutta, acqua, thé, bibite e vino. I ristori sono uno dei punti all’occhiello della Marcia, data la presenza di un gruppo numeroso di persone a disposizione dei partecipanti.

ORGANIZZAZIONE

Il gruppo sportivo ASD Marciatori Marliesi ha circa 80 soci, ma durante la marcia si uniscono circa 250/300 collaboratori , volontari di altre associazioni della piana di LUCCA e non solo. I volontari presidiano i percorsi e i ristori, oltre a dare indicazioni per il percorso e garantiscono la sicurezza di chi partecipa.

PAESAGGIO

La marcia si svolge per lo più sulle colline a nord est della cittadina di Marlia, in un contesto naturale e paesaggistico di rara bellezza, nel quale le molte ville attraversate (dalle quali la marcia prende nome) sono al centro dei vari percorsi di 3,5 -7 -10 – 16 – 20 e 28 Km, e visitarle aumenta la gioia di quanto si và a scoprire passeggiando o correndo.

RISTORI

Nei vari ristori lungo i percorsi fino al ristoro finale sono disponibili svariate quantità di cibo e bevande, dalle torte ai panini e affettati, pasta al pomodoro, frutta, acqua, thé, bibite e vino. I ristori sono uno dei punti all’occhiello della Marcia, data la presenza di un gruppo numeroso di persone a disposizione dei partecipanti.

ORGANIZZAZIONE

Il gruppo sportivo ASD Marciatori Marliesi ha circa 80 soci, ma durante la marcia si uniscono circa 250/300 collaboratori , volontari di altre associazioni della piana di LUCCA e non solo. I volontari presidiano i percorsi e i ristori, oltre a dare indicazioni per il percorso e garantiscono la sicurezza di chi partecipa.

Segui tutti i Percorsi della Marcia delle Ville sull’App gratuita Lucca4You, scaricandola da Apple Store o Google Play.

mappa_Tavola disegno 1

Segui tutti i Percorsi della Marcia delle Ville sull’App gratuita Lucca4You, scaricandola da Apple Store o Google Play.

Main Sponsor
130x130ITC
130x130Toscotec
130x130MCD
Marcia delle Ville
JOMA
Logo Lucar
Immagine6
130x130ITC
130x130Toscotec
130x130MCD
Marcia delle Ville
JOMA
Logo Lucar
Immagine6
48x48CAPANNORI
48x48PROVINCIA
48x48REGIONE
Marcia delle Ville
48x48CAPANNORI
48x48PROVINCIA
48x48REGIONE
Marcia delle Ville
48x48CONI
48x48FIDAL
48x48Criterium
48x48IVV
48x48CSAIN
48x48TAFISA
48x48FIASP
48x48STRAMARCIATORE
48x48CONI
48x48FIDAL
48x48Criterium
48x48IVV
48x48CSAIN
48x48TAFISA
48x48FIASP
48x48STRAMARCIATORE